Layout Spacer Image

Tendenze dei viaggi d'affari per il 2019

Francoforte, 28 febbraio 2019 – Il settore corporate è una componente importante dell'industria turistica e dello sviluppo economico delle destinazioni di viaggio. Quest'anno un clima generale di stabilità economica, un maggior numero di opzioni di volo dirette e un solido comparto di meeting internazionali favoriranno una crescita straordinaria per il settore, generando entrate milionarie. Sotto l'influenza delle tecnologie emergenti e di abitudini in continua evoluzione, i viaggi aziendali stanno attraversando un importante cambiamento nel modo in cui vengono soddisfatte le esigenze dei viaggiatori. Di seguito riportiamo alcune previsioni che secondo WorldHotels™ modelleranno il settore dei viaggi d'affari quest'anno.Personalizzazione 
 
I viaggi aziendali hanno principalmente a che fare con il rispetto delle politiche aziendali. Tuttavia, nei viaggi d'affari sta emergendo una mentalità nuova: i processi standard non sono più sufficienti, ci si attende un approccio personalizzato. Le compagnie di viaggi devono mettere al primo posto le persone, non le politiche aziendali. I marchi devono offrire servizi personalizzati non solo per le vacanze private, ma anche per i viaggi d'affari. Quest'anno, la raccolta e l'analisi dei dati e la business intelligence contribuiranno a migliorare l'esperienza del cliente e dovranno essere applicati in ogni fase del viaggio. All'inizio vi è il riconoscimento automatico dei viaggiatori aziendali quando compongono un numero noto. L'uso dei comportamenti passati dei viaggiatori consente di offrire prodotti e servizi di viaggio davvero unici. Un viaggio personalizzato offre al viaggiatore d'affari un soggiorno senza stress e perfettamente calibrato sulle sue preferenze. Anche i responsabili dei viaggi e delle risorse umane ne trarranno vantaggio, perché le esperienze di viaggio personalizzate aumenteranno la proposta di valore dei dipendenti e contribuiranno alle attività di reclutamento e mantenimento.

Lavoro o piacere? Entrambi.

Le aspettative e le abitudini dei viaggi aziendali cambiano di pari passo con l'assunzione di lavoratori delle nuove generazioni tra le le fila dei dipendenti. Le nuove generazioni sono propense a conciliare lavoro e piacere nei viaggi aziendali. Le linee di demarcazione tra lavoro e vita privata sono sempre più labili e i viaggi bleisure, che uniscono lavoro e piacere, sono destinati probabilmente ad acquisire un consenso sempre maggiore. Il miglioramento delle politiche di viaggio offrirà quest'anno la possibilità di conciliare affari e piacere. Questa tendenza implicherà i vantaggi della maggiore soddisfazione e della riduzione dello stress per i viaggiatori.

Esperienze

Oltre all'interesse crescente nei confronti dei viaggi bleisure, quest'anno si nota un'attenzione maggiore per le esperienze. Non solo i turisti, ma anche i viaggiatori d'affari vogliono immergersi nella cultura locale. La parola d'ordine è "viaggio esperienziale": i viaggiatori moderni apprezzano un'esperienza locale al posto di restare seduti tutto il giorno in una sala meeting. Rimanere attivi, esplorare la zona e sfruttare nel modo migliore il tempo a disposizione anziché affrettarsi a concludere il soggiorno quanto prima è il motto dei viaggiatori d'affari del 2019.

Benessere del viaggiatore d'affari

Viaggiare per motivi di lavoro è fonte di stress e può mettere a dura prova la vita delle persone. Nel 2019, la salute e la produttività dei dipendenti in viaggio di lavoro avranno la massima priorità. I viaggiatori d'affari moderni hanno bisogno di maggiore flessibilità e personalizzazione quando viaggiano. Gli hotel spesso non consentono di effettuare check-in fino al tardo pomeriggio, il che rende impossibile rinfrescarsi e prepararsi per una riunione. A volte succede che i viaggiatori debbano rientrare a casa di notte, perché l'azienda non ha prenotato un pernottamento. Per questo motivo altri hotel inizieranno a proporre tariffe giornaliere per i viaggiatori d'affari. Mentre in passato l'attenzione era concentrata esclusivamente sui costi, ora è importante anche la soddisfazione dei viaggiatori.

Robot

Da qualche anno il settore alberghiero e dei viaggi ha iniziato a introdurre tecnologie robotiche. I viaggiatori moderni richiedono opportunità self-service comode e veloci. Nel settore alberghiero, i robot accolgono gli ospiti, eseguono il check-in e il check-out, prestano servizi in camera, mostrano agli ospiti l'hotel, forniscono informazioni e consegnano i bagagli. I robot possono lavorare 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e 365 giorni all'anno senza vacanze e pause e non devono essere retribuiti. Tuttavia, non sono in grado di adattarsi a situazioni impreviste e non possono sostituire la simpatia e le emozioni umane. Il settore alberghiero è fatto di persone; tuttavia, quest'anno un maggior numero di compiti verrà delegato ai robot.

Prenotazione autonoma

I viaggiatori d'affari hanno iniziato a pretendere una maggiore autonomia: desiderano scegliere i voli e le sistemazioni in base alle proprie preferenze. Grazie alle prenotazioni tramite telefono cellulare e a sistemazioni come Airbnb, i viaggiatori d'affari possono pianificare i propri viaggi senza problemi. Il 2019 vedrà un aumento della domanda di flessibilità. Le nuove generazioni rappresenteranno quasi la metà della spesa per i viaggi nei prossimi anni ed emergeranno come forza preminente nel consumo di viaggi. Le politiche di viaggio aziendali devono soddisfare le esigenze e le inclinazioni dei viaggiatori, nonché ampliare le opzioni di prenotazione autonoma.

Intelligenza artificiale (IA)

L'intelligenza artificiale è in grado di identificare i tocchi personali in grado di attirare clienti potenziali in un hotel e di personalizzare i soggiorni. Grazie alla possibilità di semplificare i processi e di ottimizzare e personalizzare le esperienze dei viaggiatori, quest'anno l'intelligenza artificiale creerà un'ospitalità più incentrata sui clienti. L'intelligenza artificiale verrà utilizzata sempre più di frequente ai fini dell'assistenza clienti. Sempre più aziende utilizzeranno i chatbot per interagire con i clienti e fornire risposte. L'intelligenza artificiale trae conclusioni basate sul comportamento e sul feedback e più funziona, più diventa intelligente. Aiuta ad analizzare le preferenze e le esigenze dei viaggiatori aziendali e fornisce consigli personalizzati. Quest'anno l'innovazione nel campo dell'intelligenza artificiale aumenterà considerevolmente. L'intelligenza artificiale fa parte di una tendenza più ampia a soddisfare le aspettative dei dipendenti e non solo le esigenze aziendali. È una delle tecnologie che quest'anno contribuiranno maggiormente ad aumentare l'adozione e la soddisfazione da parte degli utenti.

Internet degli oggetti (IoT)

Non è il momento di ridurre l'IoT a una tecnologia superata. In realtà, non è ancora cambiato il modo in cui operano le aziende. Quest'anno, compagnie aeree, hotel e venditori di viaggi introdurranno una serie di nuove tecnologie per migliorare l'efficienza, ridurre al minimo i disagi e soddisfare le crescenti aspettative dei viaggiatori. I big data, l'automazione dei processi e l'Internet degli oggetti miglioreranno il soggiorno dei clienti. L'Internet degli oggetti offre numerose opportunità, consentendo ai dispositivi intelligenti di comunicare tramite Internet. Un numero sempre maggiore di hotel ne faranno uso per consentire agli ospiti di regolare le luci e i sistemi di riscaldamento e aria condizionata in base alle loro preferenze e persino per controllare le macchine del caffè. La tecnologia dell'Internet degli oggetti è anche in grado di emettere avvisi sulla necessità di effettuare sostituzioni. Può facilitare il processo di check-in tramite l'invio di chiavi elettroniche ai dispositivi smart. Quest'anno le soluzioni IoT si diffonderanno rapidamente nel settore alberghiero, rendendolo ogni giorno più intelligente.